Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Viale parafuoco belvedere nella macchia della Magona

Al via i lavori per la realizzazione. L'intervento ha scopo di prevenzione degli incendi boschivi e una migliore fruizione dell'area naturale

Data:

Argomenti:
Macchia della Magona

Sono stati avviati i lavori per la realizzazione di un viale parafuoco all’interno della Macchia della Magona. Si tratta di un intervento volto a prevenire gli incendi boschivi e a mettere in sicurezza l’area, reso possibile grazie all’ottenimento di un finanziamento regionale di 133mila euro.


“Come assessore con la delega alle Aree Protette - sottolinea il vicesindaco Enzo Mobilia - mi sono attivato a suo tempo per andare a intercettare le opportunità di finanziamento per la valorizzazione della  Macchia della Magona e questo è un altro risultato di questo impegno. Il viale che attraversa tutta l’area naturale avrà un valore fondamentale nella prevenzione degli incendi ma permetterà anche una migliore fruizione di tutta la Macchia, scoprendo anche suggestivi punti panoramici, dal mare ai colli. La Magona ha un enorme valore naturalistico ma la sua valorizzazione e quella dei tanti percorsi al suo interno hanno anche una valenza turistica, andando a incrementare ulteriormente la già ricca offerta del nostro territorio. Il viale conduce tra l’altro anche alla cosiddetta ‘casetta’ di campo di Sasso, area di sosta allestita con tavoli e barbecue”. 


Il viale parafuoco, chiamato belvedere di Poggio Cavaliere, è una infrastruttura di protezione che aveva necessità di essere ripristinata. L’intervento prevede il taglio della vegetazione e degli arbusti per la larghezza totale del viale, 50 metri complessivi. Il Comune di Bibbona con questa opera mira a prevenire il verificarsi di calamità naturali riducendo il combustibile lungo i viali individuati ad alto rischio di infiammabilità. Inoltre questo percorso forestale carrabile sarà adeguato anche sul piano viario, consentendo una migliore fruibilità ai mezzi di antincendio boschivo e consentirà una adeguata rete di di raccolta delle acque piovane con nuove fossette di scolo e pozzetti in cemento di prima raccolta. 

 

Ultimo aggiornamento: 01/02/2024, 09:05

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri

Contatta il comune

Problemi in città

  • Segnala disservizio