Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

Descrizione

Tutti gli stati, le qualità personali e i fatti non espressamente indicati nell’art. 46 del DPR 445/2000 ― e pertanto non autocertificabili ― possono essere comprovati dall’interessato mediante la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, così come indicato dall’art. 47 del medesimo DPR. La dichiarazione sostitutiva di atto notorio può essere usata, ad esempio, per attestare che la copia di un documento è conforme all’originale oppure per dichiarare di essere erede di una certa persona.

Tutte le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà da presentare alle pubbliche amministrazioni ed ai gestori di servizi pubblici, non richiedono l’autentica della firma, ma devono essere firmate davanti al dipendente addetto oppure sono firmate e presentate o inviate tramite posta o in via telematica allegando la fotocopia di un documento d’identità del dichiarante.

La firma delle dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà rivolte ai privati devono essere autenticate con conseguente pagamento dell’imposta di bollo nella misura di euro 16,00.

Documenti collegati

Riferimenti normativi

Ufficio responsabile

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri

Contatta il comune

Problemi in città

  • Segnala disservizio